Al via il progetto “IBERNAZIONE”. I primi si risveglieranno nel 2100.

 

Al via il progetto “IBERNAZIONE”. I primi si risveglieranno nel 2100.

tiamodavvero

Parte a Livorno un progetto che fino a pochi mesi fa era solo pura fantasia. Lo scienziato Alvaro Porfido, in collaborazione con alcuni ricercatori autonomi di diverse nazionalità, ha infatti perfezionato la macchina che permetterà di ibernare il proprio corpo e far sì, mediante un’adeguata regolazione della temperatura corporea, di risvegliarsi nel 2100.

Queste le parole del dottor Porfido: “Nel corso degli anni, abbiamo attraversato diversi Stati per mettere a punto il nostro progetto. I fondi che servono sono tanti, i soldi disponibili, come potete ben immaginare, molto pochi. Per tali motivi, la nostra ricerca si è prolungata per molti anni. Oggi ho 63 anni e sto lavorando alla cosa da almeno 25 anni. Ma ora sono pienamente soddisfatto dei risultati ottenuti, non mi manca niente davvero. Proprio ieri i primi quattro soggetti, previo autorizzazione scritta, sono stati ibernati nella mia macchina. Si risveglieranno come da loro richiesto nel 2100. La struttura fa riferimento a un procedimento di auto-nutrizione che permette ai corpi in questione di avere le naturali forze per resistere. Il corpo sarà ibernato, quindi i parametri vitali si abbasseranno a tal punto da non essere discriminanti per la sopravvivenza degli stessi. In futuro, si spera che la ricerca in questo settore sarà andata molto più avanti, garantendo progressi importanti per tutti. Non ho difficoltà ad ammettere che i miei quattro soggetti sottoposti a ibernazione avranno una vita sana, normale, anche fra circa 100 anni. Abbiamo investito tanto e alla fine ce l’abbiamo fatta”.

Se vi state chiedendo quanto costa l’operazione, beh, ve lo sveliamo noi proprio adesso: 80mila euro, a seconda del periodo di tempo in cui volete risvegliarvi. Un costo, tutto sommato contenuto e giusto per un servizio del genere. In quanti desiderano farsi un viaggetto in un’altra epoca? Da oggi è possibile.

Dai anche un’occhiata alle nostre pagine su Facebook.

Se vuoi, puoi inviarci video, notizie o semplicemente scriverci attraverso il modulo contatti,

gli articoli saranno pubblicati solamente dopo poche ore dal tuo invio!

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo o lascia un commento sotto, e facci sapere cosa ne pensi!

Continuate a navigare nel sito, attraverso le varie categorie o gli articoli correlati!

Buona Visione! Grazie a tutti voi lettori e fateci sapere cosa ne pensate!

loading...