Arrestato il vero mostro di Firenze. Il VERO KILLER.

Arrestato il vero mostro di Firenze. SHOCK.

fir

Arrestato uno degli assassini che più ha terrorizzato la vita italiano tra gli anni ’60 e ’80. Molti erano i dubbi sui vecchi imputati e poi condannati “compagni di merende”, è sempre sembrato che vi fosse un tassello mancante perché la vicenda si potesse considerare definitivamente conclusa.

Poi, oggi, è giunta l’incredibile notizia: il dna ritrovato su un’arma del delitto corrisponderebbe a quello del dottor Annibale Lettieri, ex professore e dantista (studioso di Dante) di primo livello. Le indagini si sarebbero svolte nel silenzio degli inquirenti per non turbarne il proseguimento. Soddisfatto anche l’ispettore Pazzi che, ai nostri microfoni, ha dichiarato: “Annibale era un pericoloso criminale, da tempo latitante. Viaggiava di continuo, con documenti falsi, fra Firenze e America, dove si nascondeva, per lunghi periodi, a casa di un noto imprenditore della carne, tale Verger. Finalmente è stato ora consegnato alla giustizia. Sulla sua testa pendono molti omicidi, son convinto che avrà l’ergastolo”.

Un colpo da maestro, quello dell’ispettore Pazzi che è riuscito, insieme ad un team di uomini giovani e capaci, a catturare uno storico assassino, chiudendo finalmente, in tutto e per tutto, una delle storie più controverse del nostro tempo. Intanto nessuna dichiarazione è giunta dall’assassino Lettieri che è rimasto molto silenzioso sia durante le fasi di cattura, sia dopo. Il Lettieri è stato arrestato proprio all’aeroporto, appena giunto dall’America. Noto e stimato professionista e illustre intellettuale, l’uomo rientrava in quella cerchia di insospettabili dal basso profilo, su cui difficilmente qualcuno avrebbe avviato qualsiasi tipo di indagine. E invece, caso ha voluto, che l’ispettor Pazzi si sia messo proprio sulle sue tracce. Nei prossimi giorni seguiremo in diretta streaming le prime fasi del processo.

Dai anche un’occhiata alle nostre pagine su Facebook.

Se vuoi, puoi inviarci video, notizie o semplicemente scriverci attraverso il modulo contatti,

gli articoli saranno pubblicati solamente dopo poche ore dal tuo invio!

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo o lascia un commento sotto, e facci sapere cosa ne pensi!

Continuate a navigare nel sito, attraverso le varie categorie o gli articoli correlati!

Buona Visione! Grazie a tutti voi lettori e fateci sapere cosa ne pensate!

loading...