Corte europea: da giugno 2016 obbligatorio il BIDET-GABINETTO.

Da giugno 2016 sarà obbligatorio il bidet-gabinetto.

iut
Se qualche giorno fa è stato proibito il bidet in Italia, ormai pratica solo nostrana, adesso arriva l’ulteriore aggiornamento del provvedimento: sarà obbligatorio il bidet-gabinetto, in modo che, chi vuole, potrà usare il bidet in egual modo, pur non dovendo ricorrere a un altro strumento.

Ecco le parole del giudice di Strasburgo Thomas Porfidenko: “Abbiamo deciso, in accordo con i nostri esperti, di concedere, a chi vuole, la possibilità di poter lavarsi l’orifizio anale pur abolendo di fatto il bidet. Nel testo di legge, abbiamo cercato di considerare anche tradizioni diverse da quelle nord-europee. Per questi motivi, sarà legale questa forma di compromesso, appunto il bidet-gabinetto. Più utile, veloce, maneggevole. Insomma, recupererete spazio e potrete fare quello che volete”.

L’innovazione è proprio il frutto del lavoro di un ricercatore italiano, Giuseppe Ketama, che, nel suo dottorato di ricerca all’università di Design di Milano, ha proprio ideato il bidet-gabinetto. “Sono contento che il mio progetto sia stato addirittura scelto dal tribunale europeo. Questo è per me un gran successo, spero sia visto di buon occhio da tutta la popolazione”.

Non mancano i dissidenti, Mario Urcello dice: “Non rinuncerò mai alla comodità del mio bidet. Mi farò arrestare. Sono stufo di sottostare ai diktat di questa Unione Europea che esiste solo in queste cose. Badassero alla crisi e a risolvere i problemi della povera gente”.

Ricordiamo però che le sanzioni, nel caso in cui non saranno disinstallati e quindi i tolti i bidet dalle proprie abitazioni, saranno molto alte, addirittura toccheranno i 500 euro per le prime due settimane. Quindi state attenti a non incorrere in inutili multe. Noi della redazione lo abbiamo provato. In foto potete vedere la funzionalità e praticità dello strumento. E voi? fateci sapere le vostre impressioni appena lo avrete a casa.

Dai anche un’occhiata alle nostre pagine su Facebook.

Se vuoi, puoi inviarci video, notizie o semplicemente scriverci attraverso il modulo contatti,

gli articoli saranno pubblicati solamente dopo poche ore dal tuo invio!

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo o lascia un commento sotto, e facci sapere cosa ne pensi!

Continuate a navigare nel sito, attraverso le varie categorie o gli articoli correlati!

Buona Visione! Grazie a tutti voi lettori e fateci sapere cosa ne pensate!

loading...