Nuovo Decreto Regolamenta i Social – Nessuno senza Certificazioni Adeguate

Approvato il nuovo decreto , da Gennaio sarà necessario l’attestato

ROMA – Il consiglio dei ministri ha approvato oggi il nuovo decreto legge di regolamentazione della rete internet apportando significative modifiche alle normative in vigore . Oltre ad aspetti prettamente tecnici che riguardano soprattutto gli operatori del settore ,la novità che ha destato maggior interesse è l’introduzione del cosiddetto “patentino social ” .

Si tratta di una vera rivoluzione dell’utilizzo dei social network che prevede il conseguimento di un titolo per poter usufruire degli stessi . Si tratta di un vero e proprio esame con il quale gli utenti delle piattaforme virtuali potranno accedere a tutte le loro funzionalità . L’esame, da sostenere entro il primo Gennaio 2021, prevede la compilazione di un questionario di novantasei domande a livello base in  materie quali grammatica ( sarà la parte più impegnativa),ortografia,storia, diritto, medicina , ingegneria , musica e fotografia . Sarà possibile accedere alla prova sia come privatisti , preparandosi sul manuale ufficiale del ministero delle telecomunicazioni che sarà reperibile presso le rivendite di articoli di monopolio quali le tabaccherie e presso gli uffici postali,  sia dopo aver frequentato corsi organizzati da privati che forniranno il materiale per lo studio . In sessione d’esame, che si terrà presso gli uffici postali dei maggiori centri urbani , si avranno a disposizione centoventi minuti e saranno concessi al massimo otto errori . Coloro che non supereranno l’esame o che non intendono cimentarsi nella prova avranno comunque accesso ai social network ma con funzionalità ridotte : non potranno pubblicare post ne commentarli ma soltanto esprimere un giudizio tramite i cosiddetti “like” . Faranno eccezione alle suddette regole i post riguardanti i reality show ( escluso ” Nudi & Crudi “)  ed i cartoni animati .

Sono stati molti i commenti positivi al provvedimento da parte degli operatori del settore , compreso il patron di Facebook  Mark Zuckerberg che ha dichiarato : ” era venuto il tempo di ridare dignità alla mia creatura ( così chiama affettuosamente FB n.d.r.) per cui abbiamo caldamente invitato le autorità di molti paesi europei a dare una svolta all’utilizzo di questo fantastico strumento che ha incredibili potenzialità ma che è stato per troppo tempo bistrattato da analfabeti funzionali che ne hanno infangato il nome con le loro idiozie del tipo “Quale colore sei ” ed altre baggianate ” . L’approvazione del Decreto italiano è avvenuto nel rispetto della direttiva europea  e l’Italia è il primo paese ad emanare la disposizione seguito ,per ora , soltanto da Estonia e Lussemburgo . Sarà nostra cura tenere i nostri lettori aggiornati su eventuali sviluppi e variazioni sui tempi che potrebbero verificarsi a causa dell’emergenza in corso .

 

 

Broderick  Lanzesi