Egitto. Trovata la prima SIRENA-MUMMIA. FOTO SHOCK

Egitto. Trovata la prima SIRENA-MUMMIA. FOTO SHOCK

la-mia-malinconia-e-tutta-colpa-tua

Se ci fosse un confine per stabilire la realtà dal surreale, nessuno scienziato probabilmente saprebbe ben definirlo. E questo perché la natura, alle volte, ti pone dinanzi interrogativi giganti che lasciano spazio anche a creature che, fino a poco tempo prima, hanno popolato l’immaginazione dei più e nessuno avrebbe mai osato credere reali.

Si tratta del caso egiziano, ove, nella piramide di Giza, è venuta fuori una strana entità mummificata, un corpo-sirena conservato alla perfezione, insomma qualcosa di straordinario. Gli scienziati e gli esperti ancora si stanno interrogando, ma la realtà, come prima dicevo, stravolge le menti umane, spingendosi oltre quello che si credeva impossibile, spingendosi oltre la scienza stessa. “Non ho paura di dire che siamo di fronte a una scoperta sensazionale, forse la più profonda importante per quanto riguarda l’antico Egitto. Che i culti degli antichi egizi siano frutto di creature magiche realmente esistite? Questo ancora non lo sappiamo, ma possiamo affermare che la verità è ora molto vicina” spiega il ricercatore Michel Balacki, a capo del team di ricerca in quella che in molti già definiscono “Siren operation”. Di certo, gli interrogativi sono tanti e forse, solo le analisi di laboratorio potranno dirci di più.

“Sugli antichi Egizi c’è sempre qualcosa che non torna” Spiega il professore Franco De Cristopher “come un popolo spezzato, pieno di intrighi e questioni mai risolte. La verità viene a galla con la ricerca, una ricerca estenuante quanto necessaria per approdare a sistemi di comprensione finalmente totalizzanti. Volete sapere la mia? Quella è una sirena, e se si scava a fondo viene su qualcosa di ancora più assurdo. Alieni, o altre specie animali metà uomo metà bestia. Nel mio bestiario personale manca ancora qualcosa”. Nelle prossime settimane potremo saperne di più.