Empoli. Scienziato Trova Scheletri Giganti di 7 Metri nel Terreno del Padre

Empoli. Scienziato Trova Scheletri Giganti di 7 Metri nel Terreno del Padre

Siamo ad Empoli quando Gerardo Lafedi, scienziato toscano di 37 anni, decide di scavare nel suo terreno, convinto dai suoi studi a indagare su antichi monumenti. E così, dopo aver faticato e sudato molto, a un certo punto, emerge qualcosa di inaspettato: scheletri, uno di fianco l’altro, riconoscibilissimi nelle loro dimensioni, probabilmente strutture appartenenti agli uomini e ancora a esseri più grandi, appunto, degli uomini, dei reali giganti, probabilmente morti nemmeno molto tempo fa: “Secondo i miei studi ci sono altri scheletri di questo livello nei dintorni, questa zona era per forza abitata da simili popolazioni, cosa possibile ma con gli scheletri così, impossibile. Oppure non siamo abituati a fare i conti con giganti che vivono ancora adesso e si nascondono bene altrove in zone lontane dalle civiltà”

Parole queste che han fatto molto discutere anche perché strutture ossee così grosse è la prima volta che vengon reperite. Adesso non si sa ancora che fare, ha parlato anche lo scienziato nonché fisico toscano Margherijo Haki, colombiano naturalizzato italiano che, dopo qualche parola di troppo, ha detto: “Siamo di fronte a una specie antica, che io ho analizzato in passato, di gigantis amasing fag, chiamati con triplice nome dagli studiosi per distinguerli dagli altri che in passato son esistiti come per gli umani. Il fatto del ritrovamento rimane un mistero ma anche una bellissima cosa”. Le strutture saran esposte nel museo di Empoli ‘Alvaro Porfido’, in ricordo del famoso gigantologo di fine anni 80, Buona visione a todos

 

loading...