Il fantasma in metropolitana che ha TERRORIZZATO il mondo.

Il fantasma in metropolitana: che ha TERRORIZZATO il mondo.

Quanta gente resta presa dai suoi pensieri in metro, come in altri mezzi pubblici, per lungo tempo, senza nemmeno chiedersi chi sia l’altro di fronte o dando per scontato che il viaggio andrà, come sempre, a buon fine. In Messico, alcuni sceneggiatori, hanno deciso di sovvertire queste credenze, mettendo in atto uno scherzo assurdo che ha terrorizzato i passeggeri della metro. D

ate un’occhiata qui sotto e vi renderete conto del perché. Le vittime dello scherzo, son state riprese in tutta la loro maestà e brutalità: spaventate, a terra, corrucciate ma mai divertite. “Beh, si saran presi uno bello spavento” commenta il tecnico di regia Alvrez Parfidosi ” Credo che in poco tempo riusciremo a diventare virali. Abbiamo proprio avuto una bella idea. Siamo riusciti nell’intento di spaventare e, beh, anche divertire il pubblico che è rimasto comunque soddisfatto alla fine di tutto”.

Angelina, una delle vittime dello scherzo, racconta così la sua vicenda: “Credevo di essere all’inferno. Ho avuto una tremenda paura, c’era questa bambina che si avvicinava furtivamente, come una dea, poi ha iniziato a urlare e lì non ci ho capito più nulla. Mi son buttata a terra e ho cominciato a urlare anche io, alla ricerca di non so cosa. Sono uscita dalla metro con 10 kg in meno per lo spavento. Ma tutto sommato, quando i registi mi hanno spiegato lo scherzo, l’ho presa a ridere e mi sono sentita una stupida”. Mike Filadelfo, regista dello scherzo, ci ha detto che potrebbe riproporre la cosa in giro per il mondo e fra i suoi possibili obiettivi potrebbe esserci proprio una metro italiana. Chissà che in futuro la prossima vittima dello scherzo “fantasma in metro” non sia proprio tu che stai leggendo questo pezzo.

 

Dai anche un’occhiata alle nostre pagine su Facebook.

Se vuoi, puoi inviarci video, notizie o semplicemente scriverci attraverso il modulo contatti,

gli articoli saranno pubblicati solamente dopo poche ore dal tuo invio!

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo o lascia un commento sotto, e facci sapere cosa ne pensi!

Continuate a navigare nel sito, attraverso le varie categorie o gli articoli correlati!

Buona Visione! Grazie a tutti voi lettori e fateci sapere cosa ne pensate!

loading...