Italia: oltre due milioni di famiglie senza reddito o lavoro. Peggio di noi solo la Grecia.

Italia: oltre due milioni di famiglie senza reddito o lavoro. Peggio di noi solo la Grecia.

fotogramma - poveri -

Italia. Le riforme vanno avanti, i dati sembrano dimostrare una leggera ripresa, eppure più di due milioni di famiglie vivono senza reddito o senza lavoro. Una situazione drammatica da cui sembra difficile riprendersi in breve tempo.

“C’è bisogna di politiche lungimiranti” dice il giornalista Alvaro Porfido “un piano di riassetto del Paese, una battaglia a tutto spiano alla criminalità organizzata” poi continua ” abbiamo bisogno di onestà, di speranza, di modelli da seguire. Ho vissuto tanti anni in America, ammiro molto la capacità di quel popolo di rialzarsi, la voglia di fare e di guardare con positività al futuro. Perché è proprio di questo che abbiamo bisogno”. Le immagini di persone che sono costrette a vivere con meno di 500 euro al mese sono agghiaccianti e gettano sul nostro Paese, lo spettro di quella crisi che meno di due anni fa ha devastato il popolo greco.

Ai nostri microfoni ha parlato anche il deputato greco Alexais Tsindata: “Qui ho visto la paura, la fame, il fantasma della povertà aggirarsi fra le famiglie. Un mio amico, l’anno scorso, è stato costretto ad espatriare perché strozzato dai debiti. C’è bisogno di fare l’Europa, una frase che sentiamo ripetere come un mantra, e che purtroppo è rimasta solo una bella teoria. Svegliamoci ora, svegliamoci tutti, c’è bisogno di solidarietà e di pace fra i popoli”. Le parole del giornalista greco richiamano la mente a quel concetto di Europa troppo spesso abusato dai politici e dalla stampa italiana. In un clima come questo, non ci rimane che fare attenzione all’immagine che vi proponiamo in copertina. A Roma, alcuni italiani sono costretti a rovistare tra i rifiuti per sopravvivere. Immagini forti che non possono lasciare che esterrefatti.

Dai anche un’occhiata alle nostre pagine su Facebook.

Se vuoi, puoi inviarci video, notizie o semplicemente scriverci attraverso il modulo contatti,

gli articoli saranno pubblicati solamente dopo poche ore dal tuo invio!

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo o lascia un commento sotto, e facci sapere cosa ne pensi!

Continuate a navigare nel sito, attraverso le varie categorie o gli articoli correlati!

Buona Visione! Grazie a tutti voi lettori e fateci sapere cosa ne pensate!

loading...