Latino. Sarà abolito dal liceo classico. Si studierà EDUCAZIONE DI FACEBOOK

Latino. Sarà abolito dal liceo classico. Si studierà EDUCAZIONE DI FACEBOOK

im-blue-dabudidabuda

Nei tempi che corrono è molto importante saper orientarsi su internet e soprattutto sui social network, sempre più esposti a ogni tipo di informazione che molto spesso si rivela fuorviante.

Ecco perché, secondo un disegno di legge direttamente proveniente dal parlamento europeo, nei licei sarà abolito l’insegnamento del latino a favore di una nuova materia, educazione a facebook e ai social in generale. Una scelta decisa e ponderata, giustissima secondo il deputato europeo Alvaro Porfido, che tanto ha collaborato alla stesura della legge: “Allora, il latino sarà studiato al massimo i primi due anni, la grammatica la riteniamo essenziale in quanto struttura della forma mentis di molti giovani europei, ma gli ultimi tre anni abbiamo deciso di fare questo passo avanti proprio perché dobbiamo insegnare ai giovani come orientarsi sui social che sono sempre più luoghi incontrollati e bisogna distinguere cosa è buono e cosa è cattivo. Di fronte a un analfabetismo funzionale dilagante, è meglio intervenire nella giusta maniera senza creare troppo danno in futuro”.

Queste le parole dell’eurodeputato, convinto di quello che è stato fatto. Ovviamente alcuni professori come Richard Pigorelli, latinista tedesco molto famoso, dice: “Ormai le basi culturali dell’occidente sono belle che morte, non ci resta che attendere il doveroso e inevitabile de profundis, allora”. Ma gran parte degli intellettuali si son dimostrati favorevoli alla riforma. I social network sono parte integrante della nostra quotidianità, è bene imparare a capirne il meccanismo.

loading...