Lecce. Gli chiede “Cosa fai a capodanno” e gli spara. SHOCK

Lecce. Gli chiede “Cosa fai a capodanno” e gli spara. SHOCK

andiamo-a-comandare

Si sa, ogni anno, nessuno ha un piano per capodanno. Il dubbio amletico che sconvolge le menti di tutto il mondo si fa sempre più pressante e angosciante ed è molto sentito in alcune persone che addirittura giungono a conclusioni e provvedimenti estremi, come Giovanni Pirollia, 52enne leccese con la passione per la caccia, che ha sparato al suo amico, Dario Deragli, per avergli chiesto semplicemente: “Cosa fai a capodanno?”, una frase come un’altra ma che in certi momenti di dicembre diventa quasi un insulto, un’offesa, eppure mai ci si era spinti a tanto. Ora Dario è ricoverato in ospedale, ma i medici hanno assicurato che continuerà a vivere e che, per fortuna, il proiettile non ha colpito nessun organo vitale.

Giovanni è stato arrestato e rischia un’imputazione per tentato omicidio, anche se l’amico Dario sembra averlo già perdonato: “Conosco il Pirollia da una vita, ok, ha sbagliato, ma sono sicuro che si trova in un periodo di forte stress, con le tasse da pagare e tutto il resto. Bene, quello che vi dico è di non giudicare un amico che in un momento di debolezza ha fatto un gesto inconsulto. A capodanno, sempre, i nervi sono tesissimi perché nessuno sa mai cosa fare. Ha sparato per ferirmi non per uccidermi. Sono sicuro di ciò, spero che tutti si risolva per il meglio e la cosa positiva è che a questo punto entrambi staremo chiusi il primo dell’anno. Aha”. Scherza Dario e dimostra come la vera amicizia supera anche le storie più assurde.

loading...