Prete non celebra più messa: “Mi scoccio. Voglio tempo libero”

Prete non celebra più messa: “Mi scoccio. Voglio tempo libero”

nanni-amico-mio-se-fossi-donna-tisposerei

La chiesa è in un periodo di forte cambiamento e tante sono le posizioni che vengono a svilupparsi al suo interno. Posizioni forti, a volte bizzarre, a volte più o meno condivisibili, ma la polemica ingenerata da don Alvaro, del paesino di Vergate sul barrio, in provincia di Milano, di certo è alquanto particolare. Il sacerdote infatti, ha fatto sapere a tutti che non celebrerà più la santa messa. Il motivo: si scoccia. Queste le sue parole che hanno lasciato allibite una popolazione intera che ora si sente privata di un atto fondamentale della propria quotidianità.

Come spiega il sindaco Matteo Saveria Iandoli: “Siamo un paese di poche persone, come potete capire la santa messa è l’atto che scandisce il tempo in questa piccola comunità popolata perlopiù da anziani. Senza questo atto fondamentale ci sentiamo persi. Spero di poter far cambiare idea al parroco forse posto a uno stress troppo forte in questo momento dell’anno”. Eppure don Alvaro ha fatto sapere a tutti che vuole più tempo libero, che badare a una comunità è già un impegno troppo serio e che la santa messa può attendere, quando ne avrà voglia tornerà a celebrarla. Di sicuro le dichiarazioni del parroco sono molto suggestive e importanti, non si sa ancora che provvedimenti prenderà la curia in merito, fatto sta che una piccola popolazione ora per partecipare alla messa quotidiana dovrà spostarsi nel paese vicino. Giunge il tempo che venga definita una linea vera, coerente e precisa per quanto concerne la celebrazione cristiano-cattolica. E chissà che il caso non giunga alle orecchie del papa. Staremo a vedere.

loading...