Senato Approva Fondo Monetario Deputati. 137 MILIONI Per i Parlamentari, Ma Non Lo Dicono.

Senato Approva Fondo Monetario Deputati. Stanziati 137 MILIONI Per i Parlamentari.

Foto Mauro Scrobogna /LaPresse31-10-2012 RomaPoliticaCamera - decreto anti corruzione Nella foto: voto finale ddl anticorruzionePhoto Mauro Scrobogna /LaPresse31-10-2012 RomePoliticsChamber of Deputies - anti-corruption decree law - vote of confidenceIn the picture: final vote anti-corruption decree law

Proprio ieri il Senato della Repubblica ha approvato con 480 voti a favore, 19 contrari e 25 astenuti il nuovo disegno di legge proposto dal Senatore Pittella che prevede la nascita del nuovo “Fondo Monetario per i Parlamentari in Crisi”, creato in vista delle prossime elezioni.

Alle elezioni del 2013 le candidature del Movimento 5 stelle hanno scardinato molti volti noti della politica, e molti parlamentari e senatori che fino a quell’anno avevano avuto il posto fisso si sono trovati improvvisamente senza lavoro. Il fondo nasce proprio per evitare questa eventualità alle prossime elezioni.

Ben 137 Milioni sono stati stanziati per tutti i deputati in carica tra il 2013 e il 2018 che non troveranno lavoro alla fine del loro mandato, così da garantire una sicurezza economica nell’attesa di nuovi incarichi politici, o di nuovi incarichi lavorativi. Non rischiano più, quindi, di trovarsi senza lavoro e senza stipendio, ma grazie al nuovo Fondo Monetario per i Parlamentari in Crisi avranno la possibilità di abituarsi ad eventuali cambiamenti di questo tipo.

Il Senatore Pittella, che ha proposto la legge ci tiene a puntualizzare: ” La Politica non è mai stato un lavoro sicuro, è come avere un contratto a tempo determinato, oggi puoi lavorare ma domani non sai più se avrai lo stesso numero di voti. Grazie a questo nuovo fondo monetario anche noi siamo tutelati in quanto lavoratori. Ci tengo a dire che per usufruire del fondo monetario bisogna innanzitutto aspettare la reale scadenza del mandato, eventuali dimissioni non permetteranno di aderire al fondo, e inoltre l’ex-parlamentare deve essere disoccupato e il beneficio del fondo finirà nel momento stesso in cui esso troverà un nuovo lavoro o verrà eventualmente rieletto”.

Dai anche un’occhiata alle nostre pagine su Facebook.

Se vuoi, puoi inviarci video, notizie o semplicemente scriverci attraverso il modulo contatti,

gli articoli saranno pubblicati solamente dopo poche ore dal tuo invio!

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo o lascia un commento sotto, e facci sapere cosa ne pensi!

Continuate a navigare nel sito, attraverso le varie categorie o gli articoli correlati!

Buona Visione! Grazie a tutti voi lettori e fateci sapere cosa ne pensate!

loading...