Ultim’ora. Ospite al parlamento italiano l’agente indiano che ha arrestato i Marò.

Ultim’ora. Ospite al parlamento italiano l’agente indiano che ha arrestato i Marò.

Sayid_Officer

Sarà ospite della Camera dei deputati Sayid Jarrah, agente indiano che arrestò i due Marò il 15 febbraio 2012, al largo della costa del Kerala, stato dell’India sud-occidentale. Per circa due ore, terrà una conferenza stampa sui fatti di ormai quattro anni fa.

“Stiamo facendo tutto il possibile perché venga fatta chiarezza sugli accadimenti di quella notte ormai lontana. L’iniziativa avrà un valore squisitamente giornalistico: l’agente, infatti, è stato invitato unicamente per questo motivo. Una conferenza stampa non è un processo, e, in quanto tale, non ha affatto valore giudiziario. Chi pensa che verrà fatto un “j’accuse” a Sayid si sbaglia di grosso. Bisogna ragionare sugli eventi e non reagire, come spesso si fa su casi di cronaca come questo, di pancia”. Queste le parole del deputato Alvaro Porfido, a capo della commissione che ha organizzato l’incontro con il tanto atteso ospite. E mentre nel Paese è grande la voglia di ascoltare dalla voce dei protagonisti gli avvenimenti di quella notte, c’è anche chi non ci sta, come alcune organizzazioni di estrema destra che, di fronte all’iniziativa promossa dal deputato Porfido, hanno risposto con un secco “Ridateci i nostri Marò”.

La conferenza stampa avrà un enorme valore dal punto di vista della ricostruzione degli eventi, è questa l’idea del noto giornalista Andrea Screzi che si è schierato a favore della cosa: “Credo che si tratti di una scelta molto saggia. Aprire un confronto, un dibattito che, ormai, ha valore soprattutto sul piano storico e, se vogliamo, narrativo, è davvero importante. Non penso che si debba temere il dialogo. Il caso Marò ha una valenza storica oltre che legale. Ecco perché sarà interessante sentire le parole di Sayid”.

In Italia c’è molto fermento sulla vicenda. Per ora si sa solo che la conferenza stampa sarà tenuta a giugno, ancora da stabilire il giorno preciso. Nei prossimi giorni, daremo ulteriori dettagli sulla questione.

Dai anche un’occhiata alle nostre pagine su Facebook.

Se vuoi, puoi inviarci video, notizie o semplicemente scriverci attraverso il modulo contatti,

gli articoli saranno pubblicati solamente dopo poche ore dal tuo invio!

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo o lascia un commento sotto, e facci sapere cosa ne pensi!

Continuate a navigare nel sito, attraverso le varie categorie o gli articoli correlati!

Buona Visione! Grazie a tutti voi lettori e fateci sapere cosa ne pensate!

loading...