Un Uomo affetto da Parkinson Prova la Marijuana per la Prima Volta. Ecco cosa gli accade!

 Un Uomo affetto da Parkinson Prova la Marijuana per la Prima Volta. Ecco cosa gli accade!

Quest’incredibile video è un estratto di un documentario che sta facendo il giro del mondo. Il protagonista si chiama Larry Smith, un uomo americano, ex-poliziotto del Sud Dakota, Stati Uniti. Circa vent’anni fa ha scoperto la sua terribile malattia:  il morbo di Parkinson.

Il Parkinson è una malattia neurodegenerativa, ad evoluzione lenta ma progressiva che porta alla morte delle cellule che sintetizzano e rilasciano la dopamina; ed è proprio per la progressiva morte dei neuroni, che l’organismo dei soggetti affetti produce sempre meno dopamina, perdendo il controllo del proprio corpo. Arrivano così tremori, rigidità, lentezza nei movimenti.

 

Con l’avanzare della sua malattia, Larry ha sperimentato ogni tipo di trattamento disponibile. Fino a quando non si è deciso ad intraprendere un viaggio verso San Diego con la moglie per testare un nuovo approccio terapeutico, che nel suo Stato non è legale.

Nel filmato si può vedere come pochi minuti dopo avere messo una goccia di olio di cannabis sotto la lingua, il suo corpo si rilassa. Le difficoltà a parlare e i tremori si riducono fino a quasi scomparire. Il video è stato visto da milioni di persone e ha dato speranza a molte persone affette da questa patologia; ma la marijuana, anche se al fine esclusivamente terapeutico, rimane illegale in tantissimi Stati.

Sulla questione è intervenuto anche il noto professore di Farmacologia, Roberto Sacchelli: «È  davvero deludente sapere che esistono sostante che potenzialmente potrebbero generare nuovi farmaci, migliorando la qualità della vita dei pazienti, ma che non possano essere utilizzate a causa di problemi finanziari o di questioni politiche. È estremamente frustrante».

loading...